kelsey knight SFRw5GChoLA unsplash scaled

EXPORT BUSINESS COACHING

Scopo del Coaching “Export Business“:


• istruire i piccoli agricoltori, le cooperative e i commercianti a far sì che i loro processi interni e di prodotto siano conformi agli standard del mercato europeo, comprese le linee guida dell’OCSE;
• consentire ai piccoli agricoltori, alle cooperative e ai commercianti di portare la loro strategia di esportazione su misura sul mercato europeo;
• consentire ai piccoli agricoltori, alle cooperative e ai commercianti di costruire e mantenere una rete sul mercato europeo.

 

Informazioni sul Export Business Coaching
I piccoli agricoltori, le cooperative e i commercianti, i trasformatori hanno un grande potenziale di esportazione, ma mancano di sufficienti conoscenze / competenze nel mercato delle esportazioni e capacità di esportazione in termini di valore aggiunto, norme e standard di qualità e accesso ai mercati giusti.

Con l’obiettivo di una crescita sostenibile delle esportazioni delle piccole e medie imprese (PMI), il Business Export Coach svilupperà le proprie competenze di esportazione attraverso:

 

1. Coaching individuale sull’esportazione
Attraverso il coaching delle esportazioni e la collaborazione tra esportatori e trasformatori importatori saranno supportati su qualità, sviluppo del prodotto, tecnologia e innovazione. Uno dei risultati che ciascuna società partecipante produrrà è l’Export Marketing Plan (EMP). 


2. Formazione nelle competenze imprenditoriali
Formare o istruire i trasformatori sulle capacità imprenditoriali per migliorare la competitività dei trasformatori. La formazione / coaching può essere individuale o in piccoli gruppi e comprende: gestione efficiente delle fabbriche di trasformazione, competenze nella pianificazione aziendale e di progetto, capacità di negoziazione e comunicazione, gestione finanziaria, decisioni di gestione sui macchinari, come costruire e mantenere una forza lavoro impegnata , sostenibilità.

 

3. Formazione di gruppo
Saranno organizzate sessioni di formazione sul posto per tutte le aziende partecipanti per formare il loro management e il personale su questioni settoriali nell’ambito. Le sessioni tematiche possono includere argomenti quali: ricerche di mercato, requisiti di accesso al mercato, partecipazione effettiva alla fiera, marketing online, costi e prezzi, certificazione e trasparenza, gestione della catena di approvvigionamento.

 

4. Supporto per la certificazione
Supportare i trasformatori per rafforzare il controllo di qualità attraverso la catena del valore e ottenere la certificazione o lavorare per la certificazione con attenzione alla sicurezza alimentare. Per quelle aziende che necessitano di supporto nei processi di certificazione (per qualità, sostenibilità, sicurezza, CSR o altri tipi di certificazione), verrà offerta assistenza tecnica. Un esperto esterno (locale) alternativo potrebbe essere assunto su questo argomento.

 

5. Partecipazione alle fiere
Il miglioramento della capacità di commercializzazione delle esportazioni delle PMI è un presupposto importante per stabilire l’accesso diretto ai mercati di esportazione. Una volta che questa capacità di esportazione delle imprese interessate è stata sufficientemente sviluppata, il coach faciliterà i collegamenti diretti all’esportazione con gli acquirenti dell’UE. Un punto saliente importante per i partecipanti è la loro partecipazione a una “Missione di orientamento al mercato” nei diversi mercati internazionali. Durante questa missione di una settimana i partecipanti avranno la possibilità di scoprire il mercato, incontrare gli importatori e studiare i canali di distribuzione e le tendenze del mercato. Inoltre, porteremo le aziende alle fiere.

ARGOMENTI DEL CORSO

  1.  Management: obiettivi, risorse,strumenti:

1.1 Stabilire gli obiettivi richiede una strategia

1.2 Risorse: varie

1.3 Strumenti per la gestione

2 LA SOCIETA’ ESPORTATRICE

2.1 Come diventare il migliore

2.2 Valutazione generale della qualità

2.3 Esportazione passiva o attiva

2.4 La tua posizione nel mercato interno

2.5. Controllo delle esportazioni

3 IL MERCATO DI DESTINAZIONE ALL’ESTERO

3.1 Selezione del tuo mercato di riferimento

3.2 Stima del potenziale di mercato

3.3. identificare la concorrenza

4 STRATEGIA DI ACCESSO AL MERCATO

4.1.Segmentamzione del mercato

4.2 Il prodotto di esportazione

4.3 Confezionamento, Imballaggio

4.4 L’identità della tua azienda e del tuo porodotto di esportazione

4.5 Costi di esportazione e prezzi

4.6 Strategia di distribuzione

4.7 Selezione dei canali di distribuzione

4.8 Promuovere le tue esportazioni

5 SELEZIONE DEI PARTNER COMMERCIALI

5.1 Selezione di un partner commerciale

5.2 Ottieni il massimo della tua partneship commerciale

5.3 Superare le differenze culturali

6 PIANIFICAZIONE DELLA GESTIONE

6.1 La pianificazione del manager

6.2 Scopo, funzione e forma di un piano di marketing per l’esportazione

6.3 Piano d’azione

6.4 Conseguenze finanziarie

6.5 Opzionale: piani di emergenza

MODALITA’ FRUIZIONE CORSO

1:30 in aula  –  a fine sessione verrà consegnata documentazione relativa agli argomenti trattati.

Janos Botka

Janos Botka

Member of UN-FAO Global Food Security and Nutrition at FAO Headquarters

Specializzato in materie prime biologiche organiche certificate a livello globale e ingredienti naturali, la sua competenza è nel marketing di esportazione e nella vendita di materie prime nei settori alimentari, della salute, della cosmesi e della cura personale.

Iscriviti

300